20 marzo 2009

Zanzibar - parte III



Jambo a tutti! Da quasi una settimana sono ritornato a Nungwi, cioe' nel nord dell'isola, e ho ripreso lo stesso bungalow sulla spiaggia. Si sta davvero bene, stavo quasi pensando di restare qui fino alla fine del viaggio o magari per sempre cambiando in tal caso il mio nome in: Zanzibaro, ma un ragazzo del posto mi ha detto che presto iniziera' la stagione delle piogge quindi vabe', continuero' il viaggio, forse verso Uganda e Ruanda.
Nella foto, a sinistra c'e' Giulia e a destra Annalisa (quello al centro ovviamente sono io) ed e' stata scattata da Davide. Li ho conosciuti insieme ad altre persone in un bar sulla spiaggia dove la notte fanno il falo' e si sta tutt'intorno a bere sotto il firmamento. La notte prima che se ne sono andati invece abbiamo fatto un falo' per conto nostro con dei ragazzi di qui che sunonavano il bongo. La danza ipnotica delle fiamme, il fruscio delle onde come sottofondo, il cielo stellato sopra, la legge morale dentro... noi invece stonavamo qualche canzone, in particolare una in swaili che qui si sente continuamente e fa: "Jambo - Jambo Buana -Abari Gani - Musuri Sana - Wageni - Wakari bishwa - Zanzibaricani Yetu - Hakuna Matata!". Memorizzata questa si puo' praticamente conversare in swaili perche' ci sono quasi tutte le frasi che servono!
Ah, a Stone Town ho rincontrato per l'ennesima volta Min! Stava con una ragazza francese, Celine e per cena siamo andati in un piccolo parco vicino al porto dove la sera decine di bancarelle vendono spiedini di pesce, polipetti, succo di canna e altre cose sfiziose. Ci siamo rivisti anche il giorno dopo e poi di nuovo ognuno per la propria strada.

Rispondo ai commenti.

Ciao Salvo! Non lo so se c'e' un limite di caratteri nei commenti, d'ora in poi controlla se dopo il commento e' stato pubblicato. Ovviamente nessuna censura, ci mancherebbe! Anzi se ti ricordi quello che avevi scritto rimettilo!

Ciao Danilo! No, in generale l'Africa non e' molto pericolosa e non ho ancora avuto disavventure al riguardo. Ho respirato un po' di tensione in alcune stazioni di autobus, soprattutto in Zambia, Malawi e Tanzania. Una volta in Malawi un povero ragazzo che mi aveva giustamente suggerito un minibus al posto di quello che stavo per prendere e' stato picchiato dal conducente di quest'ultimo!
Poi ci sono nazioni in questo momento pericolosissime tipo la Somalia e il Congo (purtroppo! Il cuore di tenebra!) e zone sconsigliate tipo il Dafur, nel sud del Sudan (vai Salvo... e' tutta tua!) che non e' molto pericoloso pero' ogni tanto rapiscono qualcuno. Insomma, si', non si puo' fare di tutta l'erba... un Salvo!

Ciao Marco! Si', si sono spudoratemte cacati sotto. Riguardo alle beffe del Lonely Planet ci vorrebbe un post a parte per metterle tutte... a volte si divertono a suggerire ostelli dove fanno party fino al mattino come tranquilli e posti burdellosi dove si annoierebbe persino mia nonna! Poi, giusto un esempio senza pescarlo lontano: sempre nello stesso posto dove il "cibo era eccellente" diceva qualcosa tipo (la prossima volta posso mettere il testo esattamente come e') che ci si trova come in famiglia e i gestori fanno di tutto per farti sentire a casa. Riguardo a me nessun problema. Dei ragazzi israeliani che fra l'altro ora sono qui a Nungwi sono stati letteralmente mandati a quel paese e cacciati dal proprietario! Ovviamente si trattava di divergenze politiche, e su quello aveva mille volte ragione il proprietario, pero' mi e' sembrato comunque esagerato. Comunque e' una storia un po' piu' lunga di come l'ho riassunta adesso e purtroppo ora non ho tempo per raccontarla senno' non ce la faccio a tempo a finire il post prima che qui chiudono, ti dico solo che all'inizio il dibattito era iniziato proprio fra me e uno di questi ragazzi israeliani, ma l'ho praticamente zittito, non aveva piu' argomenti e alla fine ha detto "Basta. Non sono qui in vacanza per parlare di politica!" ma dopo un po' ha riniziato a discuterne col proprietario e alla fine sono stati cacciati dalla guest house!
Ok. E poi dite che non capitano tutte a me: in questo preciso istante ho sentito un colpetto sulla spalla come saluto, mi sono girato ed e' quel ragazzo!

E prima che il Mossad mi faccia fuori, qualche foto ;-)





Barca a Jambiani




Raccoglitrici di alghe a Jambiani.




Vela, Jambiani




Jambiani




Porta, Stone Town




Gente, Stone Town




Gente, Stone Town.




Gatto si spunta le unghie su una porta di legno, Stone Town.




Bambino irrispettoso dei divieti.




Finestra, Stone Town




Luccichio, Nungwi




Nungwi




Bambine a Nungwi.




Barca a Nungwi




Raccoglitrici di alghe a Nungwi.




Tramonto, Nungwi.




Tramonto, Nungwi.


Ok, adesso vi saluto. Prima pero' un piccolo quiz:

Chi e' nato a Zanzibar?

a) La regina Elisabetta
b) Freddy Mercury
c) Prince
d) Martin Luther King


3 commenti:

piergiorgio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
piergiorgio ha detto...

dekaro, hai lo sguardo satollo di chi ha consumato un amplesso!
confessa!

Marco ha detto...

be;...il Mercury! Perche` lui e non gli altri? Questa spiegazione la lascio a Salvo ;-) si si...sono proprio bastardo ultimamente :-)))))