7 marzo 2009

Zanzibar!

Ciao a tutti! Sono a Zanzibar! Di nuovo nel caldo oceano indiano. Se un paio di post fa avevo detto che e' rarissimo incontrare italiani durante questo viaggio, devo ricredermi. Ovunque: nei vicoletti, nei mercati, nei ristoranti, sulle spiagge... la nostra lingua spadroneggia in sottofondo. Sembra quasi che tutti gli italiani in Africa si siano dati appuntamento su questa piccola isola. Ed effettivamente gli italiani hanno gusto perche' questo e' forse, in generale, il posto piu' bello visto durante questo viaggio.
Anzitutto voglio precisarvi che Zanzibar in realta' e' il nome di tutto l'arcipelago, pero' ci si riferisce anche alla sua isola piu' importante, Unguja, dove ora mi trovo. E' un'isola lunga una settantina di chilometri e larga una trentina e dove si trova "Stone Town" cioe' una piccola cittadina fatta di vicoli stretti stretti e incasinati, come un labirinto. Impossibile non perdersi, nei 4 giorni che sono stato li' ogni volta che volevo tornare all'albergo era un'avventura.
Zanzibar era una sorta d'avamposto per i commerci che riguardavano l'Africa orientale ed ha avuto varie dominazioni: portoghese, araba, inglese, poi con l'indipendenza e' passata a un sultano arabo ma poco dopo una rivoluzione violenta ha dato il potere al partito degli africani. Infine si e' fusa con il Tanganica, formando la Tanzania. Quando nei commenti al post precedente Salvatore diceva che la Tanzania si riferiva a Tanzan aveva detto una mezza verita': non di quel Tanzan si tratta, ma della fusione dei nomi TANganica e ZANzibar. C'e' poi la Citania, anche molto bella (l'influenza di Salvatore inizia a dare i suoi frutti nefasti!)
Si respira molta storia quindi, e in parte e' una storia buia perche' il commercio principale e' stato quello di schiavi a cui ha vergognosamente partecipato praticamente tutto il mondo e soprattutto arabi, europei e americani. Qui venivano portati dall'entroterra e venduti in una piazza dove oggi sorge una grande chiesa anglicana e l'altare ha preso il posto del palco su cui venivano esposti. Uno dei principali e piu' influenti attivisti per fermare la tratta degli schiavi e' stato proprio Livingstone, presumo. (No, davvero.)
L'isola e' circondata da bianche spiagge e un mare turchese. Il modo migliore per raggiungerle e' con la vespa anche perche' le strade sono piacevolissime, con tanto verde intorno, palme, alberi di banane ecc... Ieri con la vespa sono arrivato fino alla punta nord dove c'e' un villaggio bruttino ma un mare da favola, cosi' oggi mi sono trasferito qui ora sto aspettando che si liberi il bungalow sulla spiaggia. Credo che oziero' qui per qualche giorno, d'altronte anche se non so ancora come proseguiro' il mio viaggio, credo che dopo Zanzibar non vedro' piu' mare. Il fatto e' che in Kenya ci sono gia' stato, quindi forse proseguiro' verso l'Uganda. Bho. Comunque come ho gia' detto questo e' un arcipelago quindi forse visitero' qualche altra isola prima di andar via. La piu' famosa si chiama Puna. Ah, poi ce n'e' un'altra che si chiama Mafia!
E quest'e', vi faro' sapere. Intanto dovrei cambiare il banner del blog perche' non sono piu' in Africa del sud ma in quella orientale, ma vabe', chi se ne frega.
Tanti baci. E ricordatevi: Dekaro vi vuole sempre bene. (Stronzata finale, capita anche ai piu' grandi.)

Rispondo ai commenti:
Ciao Trivago, grazie! Si, appena posso' passero' sul sito.

Ciao Salvatore! No, ma i tuoi giochi di parole sono quasi sempre belli, solo ogni tanto ce n'e' qualcuno che lascia un po' perplessi. :-)


Foto:



Vista dalla mia casetta di canne di bambu a Nkhata Bay sul lago Malawi, dove ho oziato per circa una settimana.








Aquile sul lago Malawi.





Un altro incidente di bus, in Malawi. Qui c'eravamo fermati perche' era della stessa azienda su cui viaggiavamo. A onor del vero in Africa non guidano male, di certo niente in paragone alle cose che si vedono in Asia tipo in India o Vietnam, eppure si vedono tantissimi incidenti per le strade, poco prima di questo un camion rovesciato, poco dopo altre due macchine.




Mercato a Zanzibar. D'ora in poi tutte foto di Zanzibar.










































1 commento:

Marco ha detto...

ma sei un pazzo suicida!!!! :-) hai dato tanto di quel materiale a Salvo, ma anche a Danilo... ;-) insomma, aspettati dei commenti di fuoco! (ora che li ho anticipati, sicuramente passeranno ore ed ore a creare un commento bomba per non deludermi hehe). Dimmi una cosa, che intendi per "posto bello"? E ora qualche domanda che nessuno osa farti, data la banalita` :-) Il cibo piu` prelibato e particolare che hai mangiato fino ad oggi? La bevanda? Hai imparato qualche frase, o per lo meno 2 o 3 parole nella lingua di quache paese che hai visitato? Hai fatto amicizia con persone del posto, con cui hai intenzione di rivederti o risentirti? CIAO :-)